NON TORNERANNO I PRATI – Alberto Peruffo

di ALBERTO PERUFFO ( regista ed esecutore )
con GIUSEPPE SAVIO ( voce recitante )
EDOARDO EGANO ( suono + loopstation )
e GIULIA GROTTO ( videoinstallazioni )

alberto peruffo_belluno_rifugio_antiaereo
Alberto Peruffo presso il Rifugio Antiareo di Belluno, come nella foto cover.

Risituazionando la voce/orazione dell’anarchico e rivoluzionario francese Clément Duval, gli autori portano in scena aperta, tra proiezione e invasione del pubblico, le «apparizioni sotto improvvise spoglie» dello “spirito indomito e ribelle” che ancora aleggia nella contemporaneità addomesticata dei nostri giorni, specie nel territorio vicentino, dominato negli ultimi dieci anni da forti ingiustizie e prepotenze, e dalla relativa servitù culturale.

Duval non risparmia niente a nessuno, come le due grandi e devastanti opere Base Militare Dal Molin e Pedemontana Veneta, fino a riesumare il veleno anni 80 delle concerie delle Valli dell’Agno e del Chiampo, per arrivare all’attuale contaminazione da PFAS, segno della deriva politica/amministrativa e di memorie bruciate in nome di una falsa-ricca-industriosa Padania.

Tra montagne e città, tra croci e fumogeni, tra simboli e azioni concrete sui fronti civili, ricompare in forma teatrale l’arte “armata” di Alberto Peruffo e compagni che per più di un decennio ha messo alla corda il controllo della cultura da parte della politica, stupendo “gli occhi del popolo” e affascinando l’intelligenza di compagni coraggiosi, attivisti e artisti, tra cui Paolo Rumiz e Mario Rigoni Stern, Monika Bulaj e Luisa Muraro.

Si mostrano per la prima volta i filmati inediti di opere come The Burning Cemetery, l’ultima parte di un’operazione artistica già divenuta parte dell’immaginario collettivo, tanto da aprire Cent’anni a Nordest di Wu Ming 1, il quale postò una raffica di 5 tweet consecutivi, poche ore dopo la pubblicazione del primo report, che qui riportiamo in serie:

«Meravigliosa performance antimilitarista di Alberto Peruffo @fyborg125 alla Bocchetta Paù #Vicenza #NoDalMolin – Sul serio: la notte del 7/8, sui monti sopra #Vicenza, l’alpinista e artista @fyborg125 ha fatto qlcs di grande – L’azione di @fyborg125 urla #NoDalMolin #NoMuos #NoTav, parla di servitù militari, memorie violentate – Da un’ora esploro il resoconto di “The Burning Cemetery”, ammiro la ricchezza di connessioni, anche con #PointLenana – Per celebrare a modo nostro l’imminente centenario tossico della Grande Guerra dovremmo compiere azioni del genere».

Correva l’anno 2013. E C-Duval riappare oggi, proprio al termine della notte. Dei Cent’anni. A Nordest. Cosa vorrà mai dire?

+++

DEMO VIDEO >> https://www.facebook.com/alberto.peruffo/videos/10155336200865880/
[con materiali riesumati e inediti, a partire dai nastri audio dei Red Skull 1982 e la prima testimonianza video di The Burning Cemetery 2013 a Bocchetta Paù: «Nessuno parla, tutto tace, la memoria brucia»]

+++

Una scheda del lavoro e note biografiche >> https://casacibernetica.wordpress.com/2018/05/26/demo-video-di-c-duval-la-data-del-24-giugno-per-salviamo-la-valdastico-fantastico-18-tutti-i-dettagli-sulla-nuova-performance-ccc/

 

38639306_1800929199942776_4578807133243441152_o

 

 

Categorie:Articoli Cover, Eventi Culturali, Vita socialeTag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...