Vajo dei Colori d’inverno

Il Vajo dei Colori, in condizioni invernali, è una delle salite più classiche e affascinanti di tutte le Piccole Dolomiti. Di seguito il report della prima salita del 2017.

ATTENZIONE: d’estate, cause ripetute piccole frane, il Vajo è sconsigliato e chiuso da un’ordinanza comunale.

SALITA. Prima stagionale, ancora senza tracce. Condizioni ottimali. Neve sicura su tutte le diramazioni. Accesso per la Selletta dei Cotorni. Tutti i salti coperti. Qualche tratto di neve da trincerare, soprattutto in alto. Forata la cornice direttamente. Consigliamo di partire non più tardi delle 6,30 dal Rifugio di Campogrosso. Nella galleria indicazioni per i Vaji della zona Nord di Cima Mosca – tra cui il Bettega-Maslowskj 2005 – e la biforcazione Intramosca-Colori.

DISCESA. Usciti dal Vajo dei Colori, attenzione al sentiero che sale a mezzacosta per raggiungere la Bocchetta dei Fondi: se ci sono presenze di neve sulle piccole cengie il sentiero diventa insidioso. Meglio alzarsi verso la vetta di Cima Mosca e scendere con cautela direttamente sul Boale Mosca-Fondi, come da foto. Oppure, da sotto la cima, seguire il crinale fino a Bocchetta Fondi.

Relazione e reportage del 9 marzo 2017 di Alberto e Giacomo Peruffo.